La mail di Schietti ai Primi Ministri di tutto il mondo

Nuova mail di Domenico Schietti a tutte le ambasciate del mondo

IL PIU’ IMPORTANTE MESSAGGIO DI PACE DELLA STORIA UMANA

QUESTA MAIL E’ MOLTO IMPORTANTE PER IL FUTURO DELLA VOSTRA NAZIONE E DI TUTTO IL MONDO.

PER FAVORE TRADUCETE QUESTA MAIL E DATELA AL VOSTRO PRESIDENTE, A TUTTI I MINISTRI E ALLE PERSONE IMPORTANTI.

SONO DOMENICO SCHIETTI ED HO STUDIATO 28 ANNI PER SCRIVERE QUESTO MESSAGGIO. PUO’ ESSERE DECISIVO PER LA STORIA UMANA

pace sulla terra

PARTE 1

Per favore, facciamo un passo avanti nel dialogo tra religioni, istituzioni ed organizzazioni di volontariato con la Giornata Mondiale della Buona Azione e il Movimento Internazionale della Buona Azione al Giorno

FATE GIRARE IN TUTTE LE COMUNITA’ CRISTIANE, EBRAICHE, ISLAMICHE,  BHUDDISTE, CONFUCIANE, MASSONICHE, TAOISTE, BAHAI, ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO, GRUPPI LAICI, ISTITUZIONI NAZIONALI ED ORGANIZZAZIONI ONU, FINO AD ARRIVARE ALL’OBIETTIVO

Il dialogo tra religioni sembra fermo da qualche anno, manca un passo concreto che unisca le religioni verso azioni concrete in comune.

Da tanti anni Domenico Schietti spinge per l’istituzione da parte dell’ONU della Giornata Mondiale della Buona Azione in cui tutte le religioni, le associazioni laiche, le istituzioni e le organizzazioni di volontariato potrebbero sentirsi unite

Dovreste conoscere già tutti quanti le 9 finalità del Movimento Internazionale della Buona Azione al Giorno:
1) L’istituzione della Giornata Mondiale della Buona Azione per coinvolgere miliardi di persone al nostro Movimento in senso ampio come insieme di tutte le religioni, associazioni laiche, istituzioni ed organizzazioni di volontariato

2) Nella Giornata Mondiale della Buona Azione, durante l’ora di religione o di educazione civica nelle scuole indurre gli studenti ad aderire al nostro progetto compilando un elenco di 100 buone azioni a cui attenersi nel corso della vita

3) L’elenco di 100 buone azioni che si potrebbero fare da diffondere in internet e sui media nella Giornata Mondiale della Buona Azione, premiando gli elenchi migliori con concorsi, anche con votazioni fra migliaia di proposte per stilare una classifica delle migliori.

4) Il servizio civile obbligatorio di un anno retribuito in buoni acquisto su carta di credito elettronica per prodotti in sovrappiù (come cinema di pomeriggio, biglietti dell’autobus o dei treni, biciclette per bambini, hotel in bassa stagione, prodotti in saldo, ristoranti convenzionati, partite di calcio) per suddividere fra tutti i lavori che non vuole svolgere nessuno in modo da sopperire alle carenze di organico. Al limite una penale per potersi esentare. Volendo per disoccupati un mese o due all’anno la possibilità di prestare ulteriore servizio civile. Le transazioni dei buoni premio elettronici ovviamente verrebbero tassate elettronicamente per rimpinzare il fondo con cui retribuire i volontari.

5) Invitare i sindaci a preparare un depliant con i comportamenti utili per aumentare il senso civico dei cittadini e migliorare la vita nelle città. Consegnare ai sindaci un elenco di 100 suggerimenti per una corretta amministrazione, ognuno il proprio.

6) Ovviamente una raccolta fondi mondiale per alcuni progetti mirati di organizzazioni riconosciute dall’ONU da pubblicizzare nella Giornata Mondiale della Buona azione

7) Invio a tutti i Primi Ministri del mondo di un vademecum con 100 suggerimenti per migliorare i servizi e la qualità della vita nei loro paesi. Ognuno il proprio.

8) Coordinamento di iniziative nelle giornate mondiali dedicate alle più svariate tematiche per sensibilizzare tutto l’anno su problemi specifici

9) Un premio annuale alle migliori iniziative mondiali nei vari settori

Bisogna fare un passo in avanti, per favore riprendiamo il dialogo fra le religioni, le istituzioni e le associazioni. Siccome il punto in comune fra tutti sono le buone azioni, va istituita la Giornata Mondiale della Buona Azione

Grazie!

Domenico Schietti

gea madre natura

PARTE 2

E’ richiesta la pubblica opinione del Primo Ministro e di tutte le personalità

E’ MOLTO IMPORTANTE PER SALVARE IL MONDO, PER FAVORE TRADUCETE

Sono Domenico Schietti e dopo 28 anni di ricerche per capire perché i potenti distruggano il mondo e rendano infelici i popoli, ho scoperto che alla base c’è un punto di vista sbagliato, un antico assunto, un luogo comune.

Da alcuni millenni si ritiene che Dio abbia affidato la Terra agli uomini, che sia la nostra casa e che possiamo farne quello che vogliamo. Si crede che chi detiene il potere abbia una sorta di diritto di divino e possa sentirsi come Dio e fare quello che vuole. In particolare si ritiene che la Terra vada popolata all’infinito, che ci possa essere uno sviluppo senza limiti, che il proprio interesse giustifichi la violenza e che Madre Natura debba stare alle nostre leggi.

Non c’è nessuna prova che Dio abbia affidato agli uomini la Terra, anzi alcuni miti antichi come quello di Adamo ed Eva ci fanno ritenere che sia una specie di prigione. Per altri la vita in terra è una specie di scuola (una punizione per ogni errore, un premio per ogni buona azione), per altri un’avventura con delle prove da superare, ma non siamo a casa nostra.

Siamo anche noi parte del creato e dobbiamo sottostare alle leggi di Madre Natura ( e di Dio), non il contrario. E’ il padrone di casa che decide le regole del gioco. Non siamo noi a decidere le regole del gioco.

Siamo qui di passaggio e dobbiamo condividere il mondo con le altre creature che lo abitano. Non abbiamo un pianeta di scorta.

Siamo a casa di Madre Natura (la Dea Madre), non a casa nostra e quindi bisognerebbe essere molto più cauti riducendo la violenza, l’inquinamento, la povertà, lo sfruttamento, la natalità perché se sbagliamo ci si ritorce tutto contro.

Se fosse tutto semplice saremmo già tutti d’accordo da millenni, quindi bisogna ragionare con calma insieme senza presunzione in attesa di migliori delucidazioni. Non sappiamo nulla di Dio Padre e Dea Madre.

In quella che crediamo casa nostra abbiamo l’abitudine di controllare ogni cosa, volete che il padrone di casa della Terra non controlli ogni singola nostra azione e che non ci sarà un giudizio finale? Il mondo è destinato a finire prima o poi.

Schietti ha già chiesto di esprimersi in pubblico su questo problema ad Obama, Putin, Hollande, Cameron, Merkel, Renzi, Ban Ki Moon, i principali capi di stato ed i leader economici, umanitari, ecologisti e religiosi per studiare meglio il problema tutti assieme e porre una base ideologica salda su cui costruire un futuro di pace e giustificare un governo mondiale che cerchi di attuare e migliorare gli accordi di Parigi, l’Enciclica di Papa Francesco, la Carta di Milano, la Millennium Campaign, la Dichiarazione di Rio, ed altri documenti simili come La Dichiarazione dei Diritti Umani e le leggi di molti stati.

Secondo me nei migliori dei casi le leggi umane sono dei tentativi di applicare la legge di Dio e Madre Natura, cioè punire le azioni sbagliate e premiare quelle giuste, e non prendere il posto di Dio e Madre Natura volendo decidere noi cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, accorgendoci poi che ci si ritorce tutto contro quando non seguiamo la legge di Dio e Madre Natura (2+2=4) e non puniamo le azioni sbagliate magari perché fanno comodo a chi detiene il potere (come le centrali nucleari, il petrolio, la vendita di armi e tanti altri prodotti dannosi).

In ogni caso Dio e Madre Natura puniscono gli errori, per esempio se si cammina con la stringa slacciata è facile inciampare, ma non serve un tribunale per punire il reato di stringa slacciata. Mentre per reati più gravi può essere utile un ordinamento civile altrimenti si sbaglia a non volere punire gli errori come una madre ed un padre con loro figlio se non lo educano. E si rischiano gravi disastri come per esempio incidenti nucleari, guerre, ingiustizie, povertà, violenza, inquinamento.

Sembrerebbe una stupidata, ma se il problema venisse capito cambierebbe la storia dell’umanità e si vivrebbe notevolmente meglio rispettando gli esseri umani e l’ambiente.

NON SIAMO A CASA NOSTRA!

Domenico Schietti

PARTE 3

Un importante suggerimento per il Primo Ministro, c’è un grave pericolo!

STIAMO ANDANDO VERSO LA FINE DEL MONDO, MA FORSE HO TROVATO LA SOLUZIONE

Madre Natura per eliminare i peggiori ha creato la tendenza ad autodistruggersi.

Quando si sbaglia grossolanamente si sente il bisogno di aggravare la situazione invece di recedere, come chi va a 140 kmh che sente il bisogno di accelerare invece di rallentare, di chi litiga a voce alta che vorrebbe passare alle mani invece di fare la pace, di chi beve due bicchieri di superalcolici che vorrebbe prendere anche il terzo, di chi mangia due fette di torta che vorrebbe assaggiare anche la terza.

Bisogna capire socialmente se siamo vittime di tendenze autodistruttive come l’effetto serra, la plastica negli oceani, la sovrappopolazione, la guerra, la crisi finanziaria, in cui invece di prendere misure per risolvere i problemi si procede sempre più velocemente verso l’autodistruzione perseverando nell’errore.

Quindi il governo deve riflettere sui problemi che abbiamo e capire se siamo in una dinamica autodistruttiva da terzo o quarto bicchiere di superalcolici con l’aggravante di spingere sempre più sull’acceleratore.

E quindi nel caso evidente che ci si accorgesse che stiamo peggiorando i problemi invece di risolverli, prendere il coraggio di smettere e adottare le scelte giuste coinvolgendo tutti i paesi del mondo perché vuol dire che ci stiamo autodistruggendo per una sorta di selezione naturale in cui i peggiori si autoeliminano per difendere il resto del creato.

Si sente il bisogno di perseverare sempre di più negli errori invece di smettere fino a prendere una dura lezione o autodistruggersi.

Grazie

Domenico Schietti

PARTE 4

HO TROVATO LA SOLUZIONE ALL’EFFETTO SERRA, PER FAVORE TRADUCETE E DATE AL PRIMO MINISTRO, AL MINISTRO DELL’AMBIENTE E A TUTTI GLI SCIENZIATI

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DI SCHIETTI SUI METODI BOICOTTATI PER PRODURRE ENERGIA PULITA

Come sapete Domenico Schietti punta a risolvere i problemi legati alla produzione di energia pulita, cioè principalmente effetto serra e povertà.

Dopo anni e anni di studi non ci sono dubbi che vengono boicottati dei metodi per produrre energia pulita che sfruttano forze della natura poco appariscenti con la scusa che non esista il moto perpetuo e non si possano violare i principi della termodinamica

Non si tratta di moti perpetui, ma di forze naturali deboli che non appaiono facilmente agli occhi.

Schietti ne ha identificato 5 tipi:

domenico schietti motore-di-schietti-pressione-atmosferica-free-energy-energia-gratis-pulita

– Pressione atmosferica: la famosa pompa di Ctesibio di oltre 2000 anni fa, che fa risalire l’acqua nei pozzi fino a 10,33 metri che Torricelli dimostrò avvenire per la pressione atmosferica. Schietti ha realizzato 2 motori che sfruttano questa forza anche se richiedono molto spazio, centinaia di pompe di Ctesibio per avere un flusso d’acqua notevole che cada da 10,33 metri ed azioni le turbine. Per aumentare l’efficienza Schietti pressurizza l’aria a 4 atmosfere in una camera contenente il suo Motore riuscendo a pompare acqua senza sforzo fino ad oltre 40 metri.

– Principio di Archimede: l’acqua immersa in acqua riceve una spinta verso l’alto come qualsiasi altro corpo immerso in acqua. Quindi su pesci e sub non si sente peso e nuotano senza problemi a qualsiasi profondità anche se c’è pressione come dimostra l’aria che si comprime proporzionalmente alla profondità che viene immersa. Non essendoci peso Schietti ha ideato un motore che con giochi di paratie, cassetti, spuntoni (l’acqua non è roccia) riesce a inserire aria alla base di un cilindro contenente acqua alto anche 300 metri, producendo una gran quantità di energia con la sua risalita. Il Motore Schietti produce la stessa quantità di energia di una centrale idroelettrica, quindi tanta energia, anche se è necessario tanto spazio e costruzioni molto alte.

motore-schietti-goretex-principio-archimede-aria-acqua-energia-rinnovabile-pulita

– Goretex: le molecole d’acqua sono molto grosse, mentre gli atomi d’aria molto fini, così da alcuni decenni esiste il Goretex un tessuto che lascia passare l’aria, ma non l’acqua e viene utilizzato per tessuti sportivi di giacche e scarpe. Si può immaginare perciò un Motore Schietti a Goretex, cioè alto anche 300 metri con una finestra di Goretex alla base dove pompare aria dentro al cilindro attraverso la finestra di Goretex con la pressione di massimo 3-4 atmosfere, la pressione di 30-40 metri. Cioè significa che l’energia prodotta dall’aria risalendo nei primi 30-40 metri pareggerebbe il lavoro della pompa, mentre dai 30-40 metri in su, quindi per 270 metri ci sarebbe lavoro utile.

– Espandersi e comprimersi dei gas al variare della temperatura: le famose pompe di calore che producono per 1 watt di energia immessa fino 4 watt di calore o di fresco, come i condizionatori d’aria nelle nostre case, ma anche come il Motore Atmos Le Coultre che fa girare una grossa rotella 24 ore su 24 in un famoso orologio con l’espandersi e il comprimersi di un gas al variare della temperatura atmosferica, ma anche come i giganteschi Motori Stirling (o Le Coultre) da 1 MW ad anidride carbonica di almeno 10 metri di diametro e 10 di altezza, che Schietti fa funzionare con lunghi tubi pieni di anidride carbonica immersi nel sottosuolo a captare il calore in profondità, o col calore del sole. Con milioni di questi enormi Motori Stirling ad anidride carbonica si stiverebbero immense quantità di anidride carbonica producendo tantissima energia e riducendo l’effetto serra.

nikola tesla energia pulita gratis elettrostatica free energy fulmini condensatore condensazione

– Energia elettrostatica: Zamboni per primo la sfruttò con le sue famose pile a secco che azionavano 24 ore su 24 il suo orologio perpetuo che Tesla ed altri inventori migliorarono trovando altri modi di condensare energia elettrostatica. Nel disegno allegato il Convertitore di Plauson, un ricercatore estone che nel 1922 brevettò un condensatore di energia elettrostatica atmosferica che trasformava in impulsi di corrente continua, approfondendo un precedente lavoro di Tesla. Un esempio di energia elettrostatica atmosferica sono i fulmini.

Oltre a questi 5 metodi per sfruttare energie poco appariscenti e che non sono moto perpetuo e non violano la termodinamica, si è parlato tanto del metodo Meyer per produrre idrogeno ma non ci sono prove che funzioni e il brevetto è poco chiaro, però l’accusa con cui venne condannato in tribunale, cioè che violava la termodinamica potrebbe essere un complotto, perchè ci sono le energie deboli. Come il metodo Kantius per bruciare l’acqua di mare separando l’idrogeno, i media ne parlarono e poi si disse anche in questo caso che violava la termodinamica, come viene detto per le invenzioni di Schietti. Nel caso di Meyer e Kantius si potrebbe trattare di reazioni chimiche convenienti come quella delle alghe che producono idrogeno.

I motori magnetici in base alle ricerche di Schietti sono dei fake perchè per funzionare servirebbe una sostanza che schermi il neodimio senza venirne attratta che purtroppo non esiste. Il mumetal scherma il neodimio ma ne viene attratto e quindi non permette il funzionamento dei motori magnetici.

Se non ci sono altri motivi di sicurezza internazionale che sconsigliano l’utilizzo di energia pulita, siamo di fronte ad un complotto mondiale a cui tutti i poteri a cominciare dai media e dai centri di ricerca aderiscono per complicità, corruzione o per paura.

L’effetto serra e la povertà possono essere sconfitti con le forze naturali deboli poco appariscenti anche se richiedono grossi impianti, ma che funzionano 24 ore su 24 senza bisogno di carburante. Ottime sono anche le turbine eoliche giganti, ma non sempre tira vento e come propone Schietti bisognerebbe andare nelle tantissime isole oceaniche che verranno sommerse dagli oceani a produrre energia e trasportarla sotto forma di idrogeno con navi cisterne.

Grazie

Domenico Schietti

PARTE 5

MOLTO IMPORTANTE PER LA MENTE DEL PRIMO MINISTRO E DI TUTTI I MINISTRI

Nel mondo c’è violenza contro le donne e la natura, c’è povertà, tristezza, morte, ignoranza, disgrazia.

Io sono ecologista e prego Madre Natura anche se viene considerato un rito pagano, la Cerere dell’antichità, la Dea Madre della prosperità, della fecondità, della gioia, della vita, dell’amore, della cultura, della bellezza. E’ una preghierina mia. Provate per esperimento a farla recitare al primo Ministro, ai Ministri, ai Presidenti, alle persone che contano. A me parla, mi aiuta, qualcosa c’è, non solo Dio Padre, mi parla anche lui, non mi sembrano allucinazioni ho chiesto delle prove e me le hanno date.

Anche se da secoli viene repressa a me sembra ci sia anche la Dea Madre. Provate a vedere se viene in vostro aiuto e se da lì raddrizziamo la direzione del governo. E’ buono anche il Padre Nostro, anche l’Angelo di Dio, anche l’eterno riposo, ma provate almeno una volta con la mia preghiera alla Dea madre a vedere se succede qualcosa.

“Oh Dea Madre del creato, dacci la possibilità di crescere ed imparare. Perdonaci, aiutaci, consolaci, proteggici. Dona a noi vita, salute, amore, bontà, grazia, pace, intelligenza, coraggio, fortuna, umiltà, forza, saggezza, prosperità e sicurezza. Riempi di senso e allegria la nostra vita. Concedici una morte serena. Amen”.

Non c’è dubbio che l’origine della distruzione dell’ambiente e della violenza sulle donne sia da far risalire anche alla mancanza di culto verso Madre Natura, è ovvio, ma è così.

Grazie

Domenico Schietti

 

PARTE 6

MOLTO IMPORTANTE PER LA MENTE DEL PRESIDENTE E DI TUTTI I MINISTRI, DEPUTATI, SENATORI E PERSONE IMPORTANTI SE VERAMENTE VOGLIAMO UN MONDO MIGLIORE

In ogni persona c’è il bene ed il male ed è difficile capire cosa potrebbe essere meglio per i popoli di tutto il mondo. Così i Presidenti, i Ministri e la maggior parte delle persone importanti sono confuse. Io sono Domenico Schietti ed ho scritto questo Inno alla Vita. E’ ottimo per i Presidenti, i Ministri, le persone importanti.

Viva la vita abbasso la morte!
Viva la gioia abbasso la sofferenza!
Viva la pace abbasso la guerra!
Viva l’amore abbasso l’odio!
Viva l’allegria abbasso la tristezza!
Viva la salute abbasso la malattia!
Viva il coraggio abbasso la paura!
Viva la fede, abbasso la disperazione!
Viva l’altruismo abbasso l’egoismo!
Viva la Natura abbasso l’inquinamento!
Viva il Paradiso abbasso l’Inferno!
Viva la sincerità abbasso la menzogna!
Viva la speranza abbasso lo sconforto!
Viva la buona volontà abbasso la pigrizia!
Viva la saggezza, abbasso la confusione!
Viva il metodo scientifico abbasso la superstizione!
Viva la cultura abbasso l’ignoranza!
Viva l’amicizia abbasso il risentimento!
Viva la moderazione, abbasso l’esagerazione!
Viva il cibo buono abbasso il junk food!
Viva le spremute d’arancia abbasso il whiskey!
Viva il divertimento abbasso la paranoia!
Viva la prosperità abbasso la povertà!
Viva l’aria pulita abbasso lo smog!
Viva la pulizia abbasso lo sporco!
Viva l’acqua fresca abbasso la sete!
Viva il wellness abbasso la droga!
Viva il preservativo abbasso l’AIDS!
Viva lo sport abbasso la vita sedentaria!
Viva la fedeltà abbasso le corna!
Viva i bambini abbasso i cretini!
Viva i lavori utili abbasso la speculazione!
Viva l’energia pulita abbasso il nucleare!
Viva le buone azioni abbasso la cattiveria!
Viva il piano demografico abbasso la sovrappopolazione!
Viva le persone oneste abbasso i truffatori!
Viva la comunicazione abbasso la solitudine!
Viva la vita abbasso la morte!

Domenico Schietti

illuminati-nuovo-ordine-mondiale-nwo-logge-segrete-trilaterale-massoneria

PARTE 7

– Col petrolio a 30 ho trovato i soldi per pagare i politici, gli scienziati, i giornalisti, gli ecologisti ed anche i petrolieri perché il prezzo della corruzione aumenta con l’effetto serra, ma il guadagno dalla vendita di petrolio sta diminuendo e quindi posso pagare tutti io col Motore Schietti –

IMPORTANTE POSSIAMO SALVARE IL MONDO – PER IL PRESIDENTE, IL PRIMO MINISTRO E TUTTE LE PERSONE IMPORTANTI

Caro Primo Ministro (Presidente), sono Schietti, l’inventore del Motore Schietti, come va?

Non ci sono più dubbi dopo gli accordi COP21 che il potere sia in preda ad una crisi autodistruttiva perché come sai sono disponibile a dare i proventi della mia invenzione ai produttori di petrolio, uranio, carbone e gas purché smettano di usare i loro metodi. Sono disposto a pagare anche giornalisti, scienziati, politici, commissioni di studio internazionali.

Cioè non tutti i soldi, sai che non ho figli e voglio lasciare i miei guadagni ad un Fondo Mondiale per salvare l’ambiente ed aiutare i poveri. Sui miei siti è spiegato bene il progetto, coinvolgere tutte le organizzazioni finalizzate a fare buone azioni in un movimento internazionale che coordini l’utilizzo del Fondo Schietti attraverso le giornate mondiali tipo quella della Buona Azione, dell’Ambiente e varie altre, dando anche premi internazionali tutti gli anni finanziando i progetti attraverso un sito internet mondiale dove tutti possano esporre le loro iniziative.

Sai anche che se ci fosse un’invenzione piccolina che produce tanta energia possiamo metterla dentro ad una finta Centrale di Schietti, così tutti pensano che si utilizzi il mio metodo ed invece utilizziamo l’invenzione segreta. Oppure la finta centrale termoelettrica con dentro il mio Motore o quello piccolino segreto, anche se fra 20 anni non è più credibile. E in ogni caso diamo dei soldi a petrolieri, nuclearisti, carbonari, gasati per tenerli buoni.

Con i soldi del Motore Schietti si pagherebbero le tasse, sono costruzioni giganti che non possono essere realizzate dai singoli cittadini. La corrente verrebbe distribuita dalle compagnie elettriche. Posso pagare i politici anche se parlare di corruzione è brutto, ma anche voi politici se avete aziende amiche potete entrare nel business (in USA si possono pagare i partiti, non è reato parlarti di finanziamento ai partiti, vi do soldi anche ai partiti).

Non crollerebbe il business dei benzinai perché vendendo idrogeno e corrente elettrica per macchine ad idrogeno ed elettriche, le pompe di benzina non chiuderebbero e potremmo aiutarli a convertirsi al nuovo business.

L’economia crescerebbe in tutto il mondo e ci sarebbe soldi per pagare i debiti perché il PIL crescerebbe in tutto il mondo. Con l’energia si può produrre anche acqua desalinizzata e depurata.

Io prima del COP 21 pensavo che i grandi investitori volessero valutare bene il problema dell’effetto serra ed ho aspettato paziente anche se ho sempre fatto presente le mie proposte. Pensavo anche avessero invenzioni migliori della mia pronti ad usarla tutti insieme. Dopo il COP21 non ho più dubbi invece che il potere sia in preda ad una crisi autodistruttiva che ci vuole portare ad usare il petrolio fino all’ultima goccia e costruire centrali nucleari ovunque. E’ una follia.

Non conviene economicamente innanzitutto. Se usiamo il Motore Schietti do a tutti lo stesso i soldi che avrebbero guadagnato perchè col petrolio a 30 non ce ne sono più tanti per tutti e il prezzo della corruzione sale. A 100 avrei avuto problemi a pagarli, ma a 30 glieli do io i soldi a tutti. Anche al fondo sovrano arabo che ha solo 2000 miliardi, quello norvegese che ne ha 800 e quello del Kuwait che ne ha 400.

Col costo delle centrali nucleari e i pericoli che si corrono è un business in perdita, gli do io i soldi per chiuderle.

Aiutami Caro Primo Ministro (Presidente), puoi passare alla storia insieme a me come il grande politico che con la sua arguzia portò i poteri economici sul tavolo delle trattative salvando il pianeta dal nucleare, dall’effetto serra e dalla povertà.

C’è bisogno di fondi per governare il mondo e questi fondi derivano dal petrolio e dal nucleare e per continuare ad avere questi fondi si vuole usare petrolio e nucleare ad oltranza rischiando di buttare via il mondo.

Ce la possiamo fare, non è difficile da capire. Il potere è in preda ad una crisi autodistruttiva perché non c’è bisogno di usare petrolio, carbone, gas, uranio. Do io i soldi a tutti col Motore Schietti come se continuassimo ad utilizzare i loro prodotti.

Poi ovviamente bisogna stabilire le quote del business per ognuno dei vari poteri interessati in base alle produzioni in ogni paese per non creare monopoli e ingiustizie, ma ci sono i soldi per tutti. La mia parte la utilizzo tutta per salvare l’ambiente ed aiutare i bisognosi, magari tenendo per il Fondo Schietti una quota delle compagnie elettriche che costruiscono il Motore Schietti in modo che il mio Fondo si alimenti tutti gli anni per salvare foreste, mari, animali e aiutare i bisognosi, ma come dicevo gestito dalle principali banche e da tutte le organizzazioni finalizzate a compiere buone azioni.

Dai che ce la possiamo fare! Con la mia invenzione ci sono soldi per tutti e tu passi alla storia insieme a me.

Domenico Schietti

Ps: Domenico Schietti nel 1989 ideò ed organizzò la prima campagna mondiale contro l’effetto serra coinvolgendo persone ed organizzazioni in 40 paesi nel mondo con la clamorosa manifestazione di Milano con oltre 10 mila persone per salvare l’Amazzonia e tutte le foreste del mondo. Nel 1996 Schietti ideò ed organizzò la prima campagna mondiale per eliminare la povertà con lo sviluppo sostenibile grazie alla sua invenzione del Motore Schietti per dare energia pulita a tutti i popoli del mondo. Fra il 2003 ed il 2006 il suo sito in 6 lingue 2010: Poverty Elimination aveva oltre 40 mila pagine visitate al giorno. Schietti è anche l’ideatore del Movimento Internazionale della Buona Azione che si propone di istituire la Giornata Mondiale della Buon Azione per unire concretamente tutte le istituzioni, le religioni e le organizzazioni anche laiche tese a compiere buone azioni in iniziative comuni per un giorno in tutto il mondo.

Ps2: La pagina Facebook di Schietti quella con più iscritti in Italia su effetto serra ed energia pulita contro la povertà: https://www.facebook.com/No-Effetto-Serra-Energia-Pulita-Rinnovabile-131963010153055/